ADB: espandere la cooperazione fiscale internazionale per un’Asia verde, inclusiva e resiliente

La Banca Asiatica di Sviluppo (ADB) e i governi dell’Asia e del Pacifico devono lavorare insieme per migliorare la mobilitazione delle risorse interne (DRM) ed espandere la cooperazione fiscale internazionale (ITC) per aiutare le generazioni future ad evitare un debito insostenibile e una disuguaglianza persistente.

L’Asia in via di sviluppo ha bisogno di flussi di entrate sostanziali e prevedibili per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, comprese maggiori ambizioni di cambiamento climatico, una copertura sanitaria estesa e una protezione sociale più efficace. L’Asia Pacific Tax Hub mira ad aiutare i paesi membri in via di sviluppo dell’ADB (DMC) a mobilitare più efficacemente le risorse interne per affrontare queste esigenze.

“Incoraggio i governi a impegnarsi a lavorare con il Tax Hub per affrontare queste sfide mentre sostengono il loro sviluppo a medio termine”, ha detto il presidente dell’ADB Masatsugu Asakawa. “Vorrei vedere una maggiore condivisione e scambio di esperienze e best practice nelle riforme in tutta la regione, per garantire un’attuazione più forte e coordinata della riforma fiscale. Questo porterà ad un aumento delle entrate e della spesa sociale, di cui i nostri DMC hanno estremo bisogno”.

ADB ha istituito l’Asia Pacific Tax Hub nel maggio 2021 per aiutare i suoi DMC a mobilitare le risorse interne in modo più efficace. L’hub servirà come una piattaforma aperta e inclusiva per promuovere il dialogo politico strategico, migliorare la condivisione delle conoscenze e rafforzare il coordinamento sulla politica fiscale e l’amministrazione. Dal suo inizio, il Tax Hub ha condotto consultazioni con più di 40 membri ADB, partner di sviluppo e associazioni fiscali e ha ricevuto un forte sostegno per un forum a livello regionale per scambiare opinioni e imparare dall’esperienza di riforma di altri paesi.

Durante la conferenza, l’ADB ha annunciato l’istituzione di un Foundational Steering Committee (FSC) che guiderà il Tax Hub e traccerà le sue attività future. Sarà diretto da Michael Keen, un esperto di tasse ed ex direttore aggiunto del Dipartimento degli Affari Fiscali del Fondo Monetario Internazionale (FMI), e sarà composto da rappresentanti dei DMCs dell’ADB, da donatori, compreso l’ADB, da membri non debitori e da associazioni fiscali regionali. Il comitato adotterà un approccio inclusivo per tracciare il corso futuro del Tax Hub, la sua struttura di governance e i futuri comitati direttivi.

Concludendo, Asakawa ha dichiarato: “Dobbiamo agire ora per mobilitare risorse nazionali che espandano lo spazio fiscale, mantengano l’equità intergenerazionale e affrontino le sfide di sviluppo del nostro tempo, incluso il recupero dalla pandemia e dal cambiamento climatico”.

Leggi il documento originale su: Collaboration on Domestic Resource Mobilization and International Tax Cooperation Critical to a Green, Inclusive, Resilient Asia and the Pacific