Africa: nuova strategia per servizi sanitari più accessibili

Beth Dunford, vicepresidente della Banca Africana di Sviluppo, ha delineato i dettagli di una nuova strategia che cerca di aumentare l’accesso ai servizi sanitari in tutto il continente. Dunford ha consegnato il messaggio in un discorso chiave alla 22esima sessione ordinaria dell’Assemblea dei ministri della sanità della Comunità economica degli Stati dell’Africa occidentale ad Abuja.

Aprendo la riunione a nome del presidente nigeriano Muhammadu Buhari, il ministro della Salute del paese, Osagie Ehanire, ha osservato che la pandemia di Covid-19 ha messo in luce la fragilità dei sistemi sanitari e delle infrastrutture nella sub-regione. “Le sfide poste dalla pandemia hanno rafforzato la nostra determinazione collettiva come regione a costruire meglio, e parte della nostra strategia è quella di lavorare insieme come un blocco regionale. È a questo proposito che apprezziamo e lodiamo il sostegno e il ruolo di leadership dei nostri partner di sviluppo come il Gruppo Banca Africana di Sviluppo nello sviluppo di infrastrutture sanitarie di qualità in tutto il continente”, ha detto il ministro della salute.

In rappresentanza del presidente della Banca, Akinwumi A. Adesina, Dunford ha spiegato che la strategia si concentra su tre categorie: infrastrutture sanitarie primarie per le popolazioni poco servite; sviluppo di nuove strutture sanitarie secondarie e terziarie insieme a strutture specialistiche per la diagnosi e il trattamento del cancro, la dialisi e la gestione del dolore; e costruzione di infrastrutture diagnostiche per una diagnosi efficiente ed efficace delle malattie in tutta l’Africa.

“Il Covid-19 è un campanello d’allarme sul ruolo centrale dei sistemi sanitari e delle infrastrutture per una crescita economica inclusiva”, ha detto Dunford, vicepresidente della Banca per l’agricoltura, lo sviluppo umano e sociale. “Lo sviluppo di infrastrutture sanitarie di qualità è un triplice imperativo: le infrastrutture sanitarie sono fondamentali per la salute pubblica, hanno un impatto economico significativo e sono di importanza strategica per i governi”, ha aggiunto.

Attualmente in fase di consultazione, la strategia comporta il dialogo politico e l’assistenza tecnica su strategie di finanziamento efficaci, compresa l’espansione dell’assicurazione sanitaria. La sua attuazione darà impulso agli sforzi del continente per raggiungere l’obiettivo di sviluppo sostenibile 3 delle Nazioni Unite, che si riferisce alla buona salute e al benessere.

Concludendo, Dunford ha detto che la Banca è pronta a svolgere un ruolo critico come finanziatore di infrastrutture sanitarie, attingendo alla sua esperienza nello sviluppo delle infrastrutture e lavorando con i partner del settore. “Il portafoglio includerà progetti d’investimento, finanziamenti basati sui risultati, strumenti di condivisione del rischio per far leva sulle risorse del settore privato, investimenti di debito e di capitale in aziende private, e la promozione di fonti di finanziamento innovative, come i fondi della diaspora”. Dunford ha detto che per colmare il deficit di finanziamento per le infrastrutture sanitarie sarebbe necessario mobilitare finanziamenti dal settore privato, dalle istituzioni finanziarie per lo sviluppo e dai gruppi della diaspora. “La Banca non può farlo senza la vostra proprietà e il vostro sostegno”, ha detto.

Leggi il documento originale su: African Development Bank outlines new health infrastructure strategy to Health Ministers in Economic Community of West African States