Agritech: Nuove tecnologie xFarm per proteggere le nocciole nel rispetto dell’ambiente

Proseguono in Tuscia gli esperimenti della CPN (Cooperativa Produttori Nocciole) di Ronciglione per un modello di gestione delle nocciole sempre più compatibile con il territorio e l’ambiente nell’ambito della protezione dagli insetti fitofagi più diffusi, come l’insetto asiatico e l’insetto nativo. Per un migliore controllo della presenza di tali insetti e per calibrare l’uso dei trattamenti fitosanitari, CPN (Cooperativa Produttori Nocciole) ha installato le trappole automatiche xTrap Stink, prodotte da xFarm Technologies. Grazie ad un sensore e ad un algoritmo di riconoscimento passante, la trappola fornisce dati in tempo reale relativi alla presenza di insetti.
In questo modo gli agricoltori possono facilmente osservare quando è il momento migliore per intervenire sulle piante, riducendo il più possibile i trattamenti fitosanitari sulle nocciole. Le trappole, dotata di feromone, è appesa direttamente sul ramo. Nel percorso verso un’agricoltura innovativa, sostenibile e competitiva, la sperimentazione e l’utilizzo di progetti come questi sono fondamentali, come dichiarato dal presidente di CPN, Piero Brama.

Leggi il documento originale su: SOS cimici: nuove tecnologie xFarm per difendere i noccioleti nel rispetto dell’ambiente