Sustainability

Colombia: prosegue la transizione energetica nel Paese

Entro la fine del 2022 la Colombia aumenterà di ulteriori 2.500 MW l’attuale capacità installata di 1.365 MW del sistema elettrico del Paese di generare energia elettrica da fonti rinnovabili grazie allo sviluppo di diversi progetti eolici e solari, tra cui quattro parchi eolici. A rivelarlo è il Ministro dell’Energia[…]

Scozia: approvati 17 progetti per lo sviluppo dell’energia eolica offshore

Miliardi saranno investiti in posti di lavoro verdi di alta qualità come parte della transizione della Scozia verso la rete zero. Il primo ministro Nicola Sturgeon ha accolto con favore l’opportunità “veramente storica” per l’economia scozzese a zero, quando i vincitori dell’asta ScotWind per il leasing dell’eolico offshore sono stati[…]

Il 19 gennaio il MiTE terrà un webinar per chiarire alcune questioni legate alle linee d’investimento 1.1 e 1.2 della M2C1

Il 19 gennaio il Ministero della Transizione Ecologica (MiTE) svolgerà un webinar in cui chiarirà le principali questioni presentate al Contact Center e all’Help Desk sugli obiettivi di economia circolare previsti dal PNRR. L’evento, rivolto a Comuni, imprese ed Enti di governo degli ambiti territoriali ottimali, è stato organizzato in[…]

Geopolitica della trasformazione energetica: il ruolo dell’idrogeno

Mentre i paesi di tutto il mondo si radunano dietro gli obiettivi di rete zero, l’idrogeno è sempre più visto come un pezzo mancante del puzzle della trasformazione energetica per decarbonizzare i settori più difficili da abbattere. Il possibile percorso su cui l’idrogeno potrebbe evolvere comporta ancora molte incertezze. Con[…]

Covid-19: il patrimonio dei ricchi raddoppia mentre i redditi del 99% dell’umanità diminuiscono

I dieci uomini più ricchi del mondo hanno più che raddoppiato le loro fortune da 700 miliardi di dollari a 1,5 trilioni di dollari -al ritmo di 15.000 dollari al secondo o 1,3 miliardi di dollari al giorno, durante i primi due anni di una pandemia che ha visto i[…]

Francia: Grenoble è ufficialmente la Capitale verde europea del 2022

La città francese di Grenoble è diventata ufficialmente la Capitale verde europea del 2022, prendendo il posto della città finlandese di Lahti. La cerimonia di apertura ha avuto luogo alla presenza del commissario per l’ambiente, gli oceani e la pesca Virginijus Sinkevičius, di Barbara Pompili, ministro francese della transizione ecologica[…]

IRENA: analisi del mercato delle energie rinnovabili in Africa

Un sistema energetico incentrato sulle energie rinnovabili può aiutare a risolvere molte delle sfide sociali, economiche, sanitarie e ambientali dell’Africa. Una profonda transizione energetica non solo è fattibile, ma è essenziale per un futuro sicuro dal punto di vista climatico in cui le prerogative dello sviluppo sostenibile siano soddisfatte. Le[…]

Francia: l’inquinamento da particelle fini porta alla morte prematura di circa 40.000 persone

Ogni anno in Francia, l’inquinamento da particelle fini (particelle con un diametro inferiore a 2,5 micrometri) porta alla morte prematura di circa 40.000 persone. Il costo associato è stimato in 100 miliardi di euro all’anno. Nonostante ciò, le politiche pubbliche per combattere l’inquinamento atmosferico sono generalmente attuate senza prima valutarne[…]

Accelerazione del riscaldamento globale: a rischio il ritmo di evoluzione e adattamento degli alberi

L’accelerazione del riscaldamento globale dovuto alle attività umane ha reso il ritmo dell’evoluzione e dell’adattamento degli alberi una preoccupazione centrale dei ricercatori e dei forestali. Ricercatori dell’INRAE, dell’ONF, del CEA e delle università di Uppsala (Svezia) e Zhejiang (Cina) hanno studiato l’evoluzione delle querce in tre foreste francesi negli ultimi[…]

Svizzera: i Governi devono affrontare l’impatto che il commercio ha sul cambiamento climatico

Thomas Cottier, professore emerito all’Università di Berna ed ex direttore del WTI, ritiene che la produzione e lo scambio di merci abbiano un significativo impatto ambientale, ma che la maggior parte di esse non siano prodotte in modo sostenibile. Per questo – sostiene Cottier – prendere le giuste decisioni commerciali[…]