CDP: necessaria azione immediata del settore oil & gas per raggiungere gli obiettivi di Parigi sul clima

Uno studio globale sulle prestazioni dell’industria del petrolio e del gas rispetto agli obiettivi climatici di Parigi mostra che, senza un’azione immediata e decisiva, il settore impedirebbe al mondo di soddisfare lo scenario di riscaldamento globale di 1,5°C del Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico (IPCC) entro il 2050.

Il benchmark della World Benchmarking Alliance (WBA), insieme ai partner CDP e ADEME, assegna un punteggio alle aziende private, statali e quotate in borsa utilizzando la metodologia Assessing low Carbon Transmission (ACT). Questa è la prima volta che l’industria è stata giudicata rispetto a uno scenario di 1,5°C, il piano di riduzione delle emissioni più ambizioso proposto dall’Accordo di Parigi, e il primo studio per valutare le compagnie petrolifere e del gas utilizzando lo scenario Net Zero Emissions dell’Agenzia Internazionale dell’Energia (AIE) entro il 2050.

Valutando a livello globale 100 delle maggiori società del settore oil & gas del mondo rispetto a questo scenario, lo studio mostra che, sulla base degli attuali tassi di produzione, queste aziende sono destinate a consumare il budget di carbonio assegnato al settore (dal 2019 al 2050) entro il 2037, 13 anni prima rispetto a quanto richiesto. Nonostante questa traiettoria, i ricercatori hanno scoperto che nessuna delle 100 compagnie si è impegnata a rallentare i propri ritmi.

Infatti, dallo studio emerge che dal 2014 al 2019 le major e le compagnie petrolifere nazionali (NOC) hanno tutte aumentato la loro produzione di petrolio o di gas; solo 13 compagnie hanno piani di transizione a basse emissioni di carbonio che si estendono per almeno 20 anni nel futuro e le prime 10 compagnie in classifica provengono tutte dall’Europa. Infine, le compagnie statali emergono come quelle che detengono un’influenza significativa, tuttavia sono gravemente carenti nell’azione correttiva, consumando il rimanente budget complessivo di carbonio dell’AIE (per tutti i settori).

Leggi il documento originale su: New global analysis: At current rates, oil and gas companies will prevent world from hitting 1.5°C warming goal