Ceres: nuova guida per aiutare il settore alimentare degli Stati Uniti sui piani di transizione climatica

Un recente rapporto pubblicato dall’organizzazione no profit per la sostenibilità Ceres rivela che poche aziende del settore alimentare statunitense hanno divulgato le proprie strategie di transizione climatica o le azioni concrete per raggiungerle, nonostante le crescenti pressioni degli investitori e le crescenti minacce dei cambiamenti climatici. La Guida per gli Investitori ai Piani di Transizione Climatica nel settore alimentare USA (Investor Guide to Climate Transition Plans in the U.S. Food Sector) fornisce indicazioni complete per aiutare le aziende alimentari ad andare oltre la definizione degli obiettivi per creare e implementare piani di transizione climatica specifici che tracciano i percorsi per la riduzione delle emissioni di gas serra.

Nonostante una maggiore divulgazione del clima aziendale e gli impegni per gli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra, gli obiettivi di emissioni zero e altri obiettivi relativi al clima, molte aziende non riescono a divulgare adeguatamente agli investitori informazioni sufficienti su come intendono raggiungere tali traguardi. La qualità dell’informativa coerente attualmente varia notevolmente a causa delle linee guida esistenti e della mancanza di un chiaro consenso su cosa dovrebbero includere i piani di transizione climatica, portando a un forte divario nell’informativa sulla transizione.

Il rapporto include anche analisi approfondite delle principali sotto-industrie del settore alimentare come alimenti e carni confezionati, distribuzione alimentare, vendita al dettaglio di prodotti alimentari e ipermercati/supermercati e ristoranti. Contiene, inoltre, un quadro per aiutare gli investitori a valutare i piani aziendali di transizione climatica in questo settore.

Il settore alimentare mostra scarsi progressi nella divulgazione dell’impegno sul clima. A gennaio 2022, solo 21 delle 50 aziende alimentari nordamericane con le maggiori emissioni di gas serra monitorate nell’analisi Ceres’ Food Emissions 50 hanno fissato obiettivi di riduzione delle emissioni a breve termine comprendendo anche le principali fonti di emissioni di questo settore. Nessuno ha pubblicato un piano di transizione climatica. Il sistema alimentare globale è responsabile di circa un terzo delle emissioni globali e il Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici ha recentemente sottolineato come l’aumento della temperatura globale influirà negativamente sull’economia globale, sulla sicurezza alimentare e sulla salute umana e planetaria.

Leggi il documento originale su: Ceres releases new guide to aid U.S. food sector’s climate transition plans as investors ramp up pressure The report is part of the Ceres Food Emission 50 initiative, an effort focused on decarbonizing the nation’s food sector