Ceres: stabilire parametro di riferimento per ridurre le emissioni alimentari

Un nuovo sforzo è stato recentemente intrapreso per coinvolgere 50 delle più importanti aziende alimentari e agricole quotate in borsa in Nord America ad accelerare la transizione verso un futuro a zero emissioni nette nel settore alimentare e agricolo globale.

Coordinato dalla non-profit Ceres, Food Emissions 50 coinvolgerà gli investitori istituzionali di tutto il mondo che sono impegnati a guidare l’azione aziendale trasparente sul clima necessaria per raggiungere l’obiettivo dell’Accordo di Parigi di limitare l’aumento della temperatura globale a non più di 1,5 gradi Celsius.

Gli investitori firmatari dell’iniziativa cercheranno di ottenere l’impegno da parte dei consigli di amministrazione e degli alti dirigenti delle aziende a: divulgare le emissioni di gas serra in tutta la loro catena di valore e fissare obiettivi di riduzione delle emissioni basati sulla scienza e allineati con 1,5 °C; sviluppare e divulgare piani d’azione globali di transizione climatica per ridurre le emissioni in linea con ciò che è necessario per limitare il riscaldamento a 1,5 °C e, infine, implementare le azioni identificate in questi piani e divulgare i progressi.

Leggi il documento originale su: Ceres launches new effort to slash emissions and improve transparency across the food sector, sets out benchmark Food Emissions 50 to call on companies to improve emissions disclosures, set ambitious emission reduction targets, and implement climate transition action plans in line with Paris Agreement