Commissione Europea, avviate consultazioni sul quadro normativo per l’idrogeno rinnovabile

La Commissione europea ha avviato due consultazioni su due atti delegati che chiariscono le norme UE applicabili all’idrogeno rinnovabile ai sensi della direttiva 2018 sulle energie rinnovabili. La prima proposta, riguardante i combustibili rinnovabili non-biologici stabilisce i criteri per i prodotti che rientrano nella categoria “idrogeno rinnovabile.” La seconda proposta sulla metodologia per il risparmio di gas a effetto serra propone un sistema dettagliato per calcolare le emissioni del ciclo di vita dell’idrogeno rinnovabile e dei combustibili a base di carbonio riciclati al fine di rispettare la soglia di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra stabilita dalla direttiva sulle energie rinnovabili. L’idrogeno è stato identificato come una parte importante della soluzione per i settori difficili da decarbonizzare.

Nel piano REPowerEU, la Commissione ha presentato il concetto dell’acceleratore dell’idrogeno per lanciare questa nuova tecnologia ancora più rapidamente. L’ambizione di REPowerEU è di produrre 10 milioni di tonnellate di idrogeno rinnovabile nell’UE entro il 2030. Ciò è aumentato dai 5,6 milioni di tonnellate già previsti nelle proposte del quadro dell’UE per la decarbonizzazione dei mercati del gas. La Commissione delinea azioni volte ad aumentare la domanda e l’offerta ancora più rapidamente e in misura maggiore rispetto alla strategia 2020 per l’idrogeno.

Leggi il documento originale su: Commission launches consultations on the regulatory framework for renewable hydrogen