CSIRO: la stima delle microplastiche sul fondo marino

L’agenzia scientifica nazionale australiana, CSIRO, ha fornito la prima stima globale di microplastiche sul fondo marino. I risultati mostrano la presenza di 14 milioni di tonnellate di questo materiale nelle profondità dell’oceano. Quantità più che doppia rispetto ai rifiuti plastici stimati sulla superficie dell’oceano.

Coloro che hanno guidato lo studio affermano che questa ricerca ha ampliato la comprensione della quantità di plastica nei nostri oceani. Soprattuto perché ci ha permesso di capire l’impatto che questa ha effettivamente sull’ambiente.

Si prevede che le immense quantità di plastica aumenteranno nei prossimi anni, nonostante la maggiore attenzione agli impatti dannosi dell’inquinamento da plastica sugli ecosistemi.

A seguito di una ricognizione ad alte profondità, la quantità di microplastiche registrata era 25 volte superiore rispetto ai precedenti studi in acque profonde.

Per approfondire: www.csiro.au