Elettricità Futura: “Un No alle rinnovabili è un Sì al cambiamento climatico”

Si è recentemente tenuta Assemblea Pubblica di Elettricità Futura a Il Verde e il Blu Festival a Milano. Da tale evento è scaturito che “la transizione ecologica si realizzerà”. La scelta è tra partecipare attivamente e trarre grandi benefici per l’economia, l’ambiente e la società, oppure subire le conseguenze del cambiamento climatico e arretrare sullo scacchiere della competitività industriale.

Nello specifico, l’Italia è il secondo Paese europeo per costi legati agli effetti del cambiamento climatico e sta sperimentando un aumento della temperatura media di +2,4°C a fronte di un aumento medio globale di circa +1°C. Il pacchetto Fit for 55 presentato dalla Commissione europea contiene le misure necessarie al raggiungimento del target Green Deal -55% di CO2 al 2030 e pone le basi per l’obiettivo zero emissioni nette al 2050.

“Un No alle rinnovabili è un Sì al cambiamento climatico”. Ciò è quanto dichiarato dal Presidente di Elettricità Futura, Re Rebaudengo, che ha ricordato la necessità di promuovere la cultura della transizione energetica e una corretta informazione sui benefici del Green Deal per favorire la diffusione delle rinnovabili sui territori. Sono gli obiettivi della campagna social #GreenDealOra di Elettricità Futura e delle imprese del settore elettrico, oltre 100 messaggi a cui accedere attraverso il link o il QR Code.

Leggi il documento originale su: #GreenDealOra, togliamo i freni alla ripartenza dell’Italia