ERMA: l’Alleanza europea delle materie prime celebra il suo primo anniversario

La European Raw Materials Alliance (ERMA) celebra il suo primo anniversario di attività, portando una vasta rete di partner da 600 organizzazioni in 50 paesi che lavorano per un accesso affidabile, sicuro e sostenibile alle materie prime come fattori chiave per un’Europa globalmente competitiva, verde e digitale.

Bernd Schäfer, amministratore delegato e direttore generale di EIT RawMaterials, ha dichiarato: “La Commissione europea ha accolto con favore il piano d’azione dell’ERMA sui magneti e i motori in terre rare e non vediamo l’ora di collaborare strettamente con il commissario Breton. Vediamo la necessità di aumentare gli investimenti nel settore per assicurare l’autonomia strategica dell’Europa nelle materie prime critiche per la transizione verde e digitale. Sono felice di annunciare il piano dell’ERMA di inquadrare un fondo di investimento in materie prime nel 2022”.

L’istituzione di ERMA è stata annunciata nel settembre 2020 come parte di un piano d’azione sulle materie prime critiche e la pubblicazione dell’elenco 2020 delle materie prime critiche. La Commissione europea ha incaricato EIT RawMaterials di guidare ERMA. Attualmente, l’ecosistema dell’Alleanza comprende università, RTO, sindacati, ONG, autorità nazionali e ministeri, istituzioni finanziarie, associazioni e industria. I partner dell’ERMA portano competenze in materie prime primarie, materiali avanzati e prodotti intermedi, prodotti finali e riciclaggio.

L’ambito strategico di ERMA comporta l’identificazione di casi di investimento per costruire capacità attraverso le catene di valore delle materie prime, dall’estrazione al recupero e alla progettazione di prodotti per un’economia circolare. ERMA ha già identificato più di 30 proposte di investimento su progetti da tutta la catena del valore per un valore di 11 miliardi di euro.

Lanciato nel dicembre 2020, il primo Cluster di ERMA sui magneti e motori in terre rare riunisce quasi 400 membri per affrontare una delle catene di valore più critiche per molti ecosistemi industriali chiave dell’UE. I magneti permanenti in terre rare sono vitali per l’energia eolica, la mobilità elettrica e la tecnologia delle comunicazioni; tuttavia, più del 90% dei magneti in terre rare sono attualmente prodotti in Cina. Garantire una fornitura sostenibile di magneti e motori in terre rare è fondamentale per il futuro verde dell’Europa.

Leggi il documento originale su: The European Raw Materials Alliance (ERMA) celebrates its first anniversary