Filippine e tifone Rai: sono 7 miloni le persone che lottano per la sopravvivenza

Le Filippine stanno lottando per riprendersi dal massiccio tifone Rai del mese scorso che ha causato perdite per 215 mln di dollari alle coltivazioni agricole e ai terreni agricoli e altri 330 mln di dollari di danni alle case, alle strade, alle linee elettriche e idriche. Più di 420.000 ettari di terra sono stati persi a causa delle inondazioni dovute alla tempesta, e ben 925.000 case sono state danneggiate o distrutte. Colture di base come riso, cocco e canna da zucchero sono state spazzate via in alcune regioni del paese. L’industria della pesca filippina ha perso più di 58 mln di dollari di barche da pesca, attrezzature e scorte.

Il direttore nazionale di Oxfam Filippine, Lot Felizco, ha detto: “Il nostro staff ha riferito di aver trovato persone che chiedevano l’elemosina per avanzi di cibo a Bontoc, Padre Burgos, Tomas Oppus e Malitbog, le città più colpite nel sud di Leyte”. “Mentre il resto del mondo inizia un nuovo anno con speranza, quasi 7 milioni di persone, più dell’intera popolazione della Danimarca, stanno lottando per venire a patti con le loro case danneggiate o distrutte e i principali redditi scomparsi. Quasi 390.000 agricoltori e pescatori hanno avuto i loro raccolti distrutti, barche da pesca distrutte, o bestiame ucciso o perso. Sono rimasti senza niente”, ha detto il direttore nazionale di Oxfam Pilipinas Lot Felizco.

Petronilo Bohol, un pescatore del villaggio di Malitbog, Leyte meridionale, che era già stato colpito da altre due tempeste prima della Rai, ha detto: “Viviamo qui perché il nostro unico sostentamento viene dal mare. Abbiamo tirato fuori tutte le barche per sicurezza, ma le onde le hanno comunque raggiunte e hanno raggiunto le strade. Il tifone Rai era più grande e più forte dei due precedenti. Ha reso le nostre montagne calve”.

Ramon Cabarrubias, un saldatore del villaggio di Malitbog, Leyte meridionale, ha detto a Oxfam: “Durante la tempesta, ci siamo ammassati nel nostro bagno pensando che sarebbe stata la nostra fine. Il giorno dopo, siamo usciti senza trovare nulla. I miei attrezzi da meccanico sono spariti. Anche la mia barca è scomparsa”.

Typoon Rai è stato l’ultimo, e di gran lunga il più forte, dei quindici tifoni che hanno colpito le Filippine nel 2021. Eventi meteorologici estremi come il tifone Rai sono forieri del peggio che verrà. Gli scienziati hanno da tempo avvertito che l’aumento delle temperature globali, indotto da una crisi climatica causata dall’uomo, sta causando tifoni sempre più intensi e frequenti.

L’Oxfam ha criticato aspramente gli ultimi colloqui sul clima della COP26 per aver mostrato una “spaventosa noncuranza” del piano finanziario necessario per compensare i paesi, come le Filippine, per le perdite e i danni. Ha esortato i ricchi paesi inquinanti ad onorare le loro promesse non solo di tagliare le emissioni di carbonio per evitare un catastrofico aumento della temperatura globale superiore a 1,5 C, ma anche di sborsare fondi per la mitigazione e l’adattamento – e le perdite e i danni – ai paesi più poveri. Gli eventi meteorologici estremi alimentati dal clima, aggravati dalle ricadute economiche del Covid-19 e dalle disuguaglianze esistenti, hanno spinto milioni di persone vulnerabili nelle Filippine sull’orlo della fame e della povertà. Nel 2021, oltre 26 milioni di persone, quasi un quarto della popolazione, vivevano già sotto la soglia di povertà, dove famiglie di cinque persone guadagnano meno di 12.082 Phs al mese (230 dollari al mese).

Un recente sondaggio del 2021, ha mostrato che 2,5 milioni di filippini hanno sperimentato la fame involontaria almeno una volta nei tre mesi (luglio-settembre 2021). Nelle Filippine ora, mentre la popolazione locale lotta per ripulire e recuperare le proprie case e i propri mezzi di sussistenza, sono necessari urgenti finanziamenti umanitari per fornire cibo e acqua salvavita, e per aiutare la gente a ricostruire le proprie case, i raccolti e le imprese. Per tale ragione, l’Oxfam chiede urgentemente 4 milioni di euro per aiutare a sostenere la sua parte di risposta umanitaria collettiva nel paese.

Leggi il documento originale su: Philippines hit by over half a billion dollars in damages from Typhoon Rai; farming and fishing hardest hit