Gli investitori chiedono nuove misure di corporate governance allineate con gli obiettivi climatici

Attraverso l’iigcc, The Institutional Investors Group on Climate Change, 53 investitori leader, che gestiscono più di 14.000 miliardi di dollari di attività, stanno chiedendo l’attuazione di nuove misure di corporate governance per garantire che gli azionisti possano chiedere conto alle aziende del raggiungimento degli “impegni di emissioni nette zero”. Nella dichiarazione pubblicata di recente, gli investitori chiedono alle aziende di: divulgare un piano di transizione a zero emissioni, identificare il direttore responsabile del piano e fornire agli investitori un mezzo per votare ogni anno sui progressi rispetto al piano.

Almeno un quinto delle 2.000 maggiori aziende pubbliche del mondo si sono impegnate a raggiungere obiettivi di emissioni nette zero, compreso il 52% delle aziende ad alta emissione impegnate attraverso l’iniziativa Climate Action 100+. La mancanza di standardizzazione degli impegni presi finora rappresenta una sfida per gli investitori, che stanno cercando sempre più di allineare i loro portafogli complessivi agli obiettivi zero netto, attraverso iniziative come Net Zero Asset Managers e la Paris Aligned Investment Initiative.

Per raggiungere questo obiettivo, gli investitori devono assicurarsi che gli obiettivi fissati dalle aziende siano solidi e correttamente implementati, e che, in caso contrario si possa intervenire. Senza ciò, gli investitori sono più esposti al rischio climatico e gli sforzi per la transizione verso un futuro a zero emissioni potrebbero essere compromessi.

Leggi il documento originale su: $14 trillion investors call for consistency on ‘corporate net zero alignment plans’ and director accountability on climate targets