Grano: iniziata la trebbiatura con -20% in Italia

E’ iniziata la raccolta del grano 2020 in Italia. Secondo un’analisi di Coldiretti si registrano cali produttivi del 20% in Puglia, la principale regione produttrice a livello nazionale con i suoi 360 mila ettari.

Le cause del calo produttivo

A colpire il frumento sono stati soprattutto i cambiamenti climatici. Prima c’è stato infatti uno slittamento delle semine a gennaio, a causa delle piogge, che hanno inzuppato i terreni rendendo impossibile il lavoro. Poi è arrivata la siccità, che sta incidendo sulla quantità che scenderà sotto i 6,7 miliardi di kg registrati l’anno scorso.

Gli effetti sulle quotazioni

Le stime di rese in calo per la nuova campagna stanno facendo impennare le quotazioni del grano duro, che a Foggia registrano un + 42% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I valori sono i più alti degli ultimi cinque anni, anche come effetto della crescente richiesta di prodotti 100% Made in Italy da parte dei consumatori.

Le industrie di trasformazione stanno quindi adeguando gli approvvigionamenti e le proprie linee di produzione anche attraverso accordi per aumentare le coltivazioni in Italia.

Per approfondimento https://www.ilpuntocoldiretti.it/attualita/economia/grano-scattata-la-trebbiatura-con-20-produzione/