Grecia: consultazione sul piano di riforma del mercato dell’elettricità

La Commissione europea sta facendo una consultazione sulle riforme del mercato dell’elettricità in Grecia. Come indicato nelle regole del mercato dell’energia dell’Ue(articolo 20, paragrafo 3, del regolamento (CE) n. 2019/943 del 5 giugno 2019 sul mercato interno dell’elettricità), uno Stato membro che sta affrontando probabili carenze di approvvigionamento è invitato a riformare il suo mercato dell’elettricità. Il 29 luglio 2021, la Grecia ha presentato alla Commissione le misure di riforma previste.

Poiché la Commissione dovrà emettere un parere sul piano greco, essa chiede il parere delle parti interessate sulle riforme previste. Le parti interessate devono presentare il loro contributo entro il 6 settembre 2021. L’obiettivo di questa consultazione è quello di chiedere il parere sulle misure proposte dalla Grecia nel suo piano di attuazione. Nella valutazione, viene richiesto di considerare se le misure possono contribuire alla rimozione delle distorsioni normative esistenti e dei fallimenti del mercato.

La Commissione riconosce che i mercati possono fornire la giusta quantità e tipo di capacità di generazione per soddisfare la domanda degli utenti, se sono ben progettati, liberi da distorsioni normative e sufficientemente connessi alla rete elettrica dell’Ue. Da qui nasce l’esigenza di riformare i mercati dell’elettricità. I meccanismi di capacità dovrebbero essere introdotti solo per affrontare problemi residui di adeguatezza che non possono essere risolti eliminando le distorsioni. Gli Stati membri sono quindi tenuti ad adottare misure per eliminare le distorsioni identificate. Nel piano, devono anche includere un calendario per l’attuazione.

Leggi il documento originale su: Consultation on Greece’s electricity market reform plan