Il Decreto Recovery aggiorna le disposizioni sul fine vita degli impianti fotovoltaici in caso di revamping o repowering

Il DL Recovery aggiorna la legislazione sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) in caso di ammodernamento tecnologico (revamping), o di ripotenziamento (repowering) di impianti fotovoltaici esistenti.

Il Decreto Legge n. 52 del 6 novembre 2021 “Disposizioni urgenti per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) e per la prevenzione delle infiltrazioni mafiose” disciplina gli obblighi in carico ai produttori per la corretta gestione del fine vita degli impianti fotovoltaici, che modifica l’art. 24 bis, comma 1, del Decreto Legislativo n. 49 del 14 marzo 2014 “Attuazione della direttiva 2012/19/UE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE)”.

Il Gestore dei servizi energetici (GSE) provvede al trattenimento della garanzia finanziaria dei moduli fotovoltaici sostituiti o dismessi in caso di ammodernamento tecnologico (revamping), o in caso di ripotenziamento (repowering) degli impianti fotovoltaici incentivati con il Conto Energia.
Gli importi trattenuti vengono restituiti ai responsabili degli impianti successivamente ad una puntuale verifica della documentazione che attesti la avvenuta e corretta gestione del fine vita dell’impianto fotovoltaico sostituito o dismesso.

Leggi il documento originale su: Fine vita degli impianti fotovoltaici: aggiornate le disposizioni in caso di revamping o repowering