Il riscaldamento porterà un cambiamento nei venti? La polvere proveniente dalle profondità del mare fornisce un indizio

I westerlies, o venti occidentali, svolgono un ruolo importante nel clima a livello locale e globale influenzando i modelli di precipitazione e la circolazione oceanica. Trovare un modo per valutare come cambieranno man mano che il clima si riscalda è fondamentale.

Tipicamente, i westerlies soffiano da ovest a est attraverso le latitudini centrali del pianeta. Tuttavia, gli scienziati hanno notato che negli ultimi decenni, questi venti stanno cambiando, migrando verso il polo. La ricerca suggerisce che questo cambiamento dei venti si sta verificando a causa del cambiamento climatico. Gli scienziati hanno discusso se questo cambiamento delle westerlies continuerà man mano che le temperature e l’anidride carbonica atmosferica aumenteranno nei futuri scenari di riscaldamento. È stato difficile risolvere questa questione scientifica perché la nostra conoscenza delle westerlie nei climi caldi del passato è stata finora limitata.

In un articolo pubblicato su Nature, i ricercatori del Lamont-Doherty Earth Observatory della Columbia University descrivono un nuovo metodo per tracciare l’antica storia dei venti occidentali — un proxy per ciò che potremmo sperimentare in un futuro mondo in riscaldamento. Jordan Abell e Gisela Winckler hanno sviluppato un modo per applicare la paleoclimatologia, lo studio del clima passato, alla questione del comportamento dei venti occidentali, e hanno trovato prove che i modelli di circolazione atmosferica cambieranno con il riscaldamento climatico.

Per approfondire: www.nsf.gov