IRENA chiede di aprire le frontiere del commercio dell’idrogeno verde

“In un’era di alti prezzi dell’energia e delle materie prime, insieme a un sistema energetico inefficiente, fare dell’idrogeno verde una merce per il commercio globale è un prerequisito fondamentale per accelerare la transizione verso un sistema più sostenibile basato sulle rinnovabili”, ha affermato Francesco La Camera, Direttore di IRENA (, al quinto incontro del quadro collaborativo sull’idrogeno verde questa settimana. L’incontro ha fornito ai membri IRENA una piattaforma per discutere i piani per il commercio internazionale di idrogeno verde e derivati, nonché le sfide incontrate nel passaggio dagli annunci ai progetti.

Citando il World Energy Transitions Outlook Report dell’IRENA (International Renewable Energy Agency) per il 2022, La Camera ha affermato che l’idrogeno può aiutare a mitigare il 10% delle emissioni globali di CO2 dall’energia entro il 2050 e raggiungere il 12% della domanda finale di energia. “Un quarto di questo idrogeno può essere fornito attraverso il commercio globale. Ciò è in netto contrasto con la situazione odierna, in cui l’idrogeno è difficilmente scambiato oltre confine a causa delle limitate infrastrutture di trasporto e viene consumato principalmente dove viene prodotto”.

Leggi il documento originale su: IRENA Members Call for Hydrogen Trade Beyond Borders