La più grande riunione delle Nazioni Unite si impegna sul fronte delle sfide più difficili

Il presidente dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite e il segretario generale delle Nazioni Unite, insieme a dozzine di amministratori delegati e capi delle Nazioni Unite si sono riuniti per il ‘United Nations Global Compact Leaders Summit’ nel quale si è discusso sulle risposte dei settori privati alle tre crisi attuali: salute, disuguaglianza e cambiamento climatico.

Il summit è stato uno dei più seguiti degli ultimi tempi: più di 20.000 aziende e leader della sostenibilità provenienti da oltre 180 paesi hanno partecipato alle sessioni. Il programma ha avuto come obiettivo quello di definire le soluzioni alle sfide della società ma soprattutto rafforzare gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs).

I leader delle agenzie delle Nazioni Unite condividono il pensiero secondo il quale è sempre più importante per ogni operatore economico integrare i dieci principi del Global Compact. Inoltre, le imprese devono impegnarsi per inserire gli obiettivi di sviluppo sostenibile all’interno dell’attività aziendale. In questo modo, ogni decisione verrebbe presa solo se in conformità con gli obiettivi sostenibili. Condividere pubblicamente i singoli progressi, infine, risulta una strategia performante nel panorama della cooperazione internazionale.

Sotto il tema del ‘Recover Better, Recover Stronger, Recover Together‘ si è ricordato che la crisi pandemica non è il solo nemico da fronteggiare, ma bisogna continuare a migliorare sul fronte delle disuguaglianze e del cambiamento climatico.

Quali sono stati i punti più discussi?

È stata lanciata, durante una sessione plenaria Asia-Pacifico, una ‘Action Platform’ sulle infrastrutture sostenibili per l’iniziativa ‘Belt and Road’ per accelerare gli SDGs. Con più di 100 obiettivi collegati alle infrastrutture, si pensa che questo progetto – che dovrebbe avere un impatto sul 60% della popolazione mondiale, sul 40% del commercio mondiale e sul 30% del PIL mondiale – possa aiutare i paesi a sviluppare infrastrutture sostenibili e promuovere l’avanzamento degli SDGs.

Altro importante punto è stato quello sullo sviluppo dell’obiettivo della parità di genere attraverso la richiesta di azioni vere e proprie da parte delle imprese.

Approfondire l’argomento al seguente link:

www.unglobalcompact.org