La siccità nel sud-ovest dell’Angola aggrava la malnutrizione

I prezzi elevati dei prodotti alimentari e un’infestazione di locuste che ha causato gravi danni ai raccolti stanno aggravando gli effetti della siccità, ostacolando la capacità delle persone di accedere a cibo nutriente. Nei prossimi mesi, la situazione è destinata a peggiorare, con il numero di persone affamate che toccherà 1,58 milioni tra ottobre e marzo 2022, la stagione magra in cui tradizionalmente le scorte alimentari si esauriscono.

La siccità ha anche colpito 114.000 bambini sotto i cinque anni che soffrono o probabilmente soffriranno di malnutrizione acuta nei prossimi 12 mesi, con gravi effetti sul loro sviluppo fisico e mentale. Per sostenere la risposta alla siccità, il WFP in Angola ha iniziato a lavorare con le autorità provinciali di Huila e Cunene per rafforzare il trattamento e la prevenzione della malnutrizione acuta e sta lavorando per assicurare risorse per un’ulteriore espansione ad altre aree colpite dalla siccità. Per espandere le attività di nutrizione a sei province colpite (Benguela, Cunene, Huambo, Huila, Kuanza Sul, Namibe) per il periodo da ottobre 2021 a maggio 2022, il WFP ha bisogno di 6,3 milioni di dollari.

L’assistenza del WFP sarà coordinata attraverso la task force interministeriale per la siccità e comprenderà il sostegno alla nutrizione, l’analisi e la mappatura della vulnerabilità, la gestione della catena di approvvigionamento e delle operazioni. Il WFP aiuterà il governo a creare meccanismi di coordinamento della sicurezza alimentare e della nutrizione a livello provinciale e sta discutendo altre possibilità di sostegno, compresa l’assistenza alimentare.

Leggi il documento originale su: Drought in south-western Angola drives severe hunger