La Svizzera approva la revisione sulle emissioni di CO2 per automobili, autofurgoni e trattori a sella leggeri

Nella seduta di ieri, 24 novembre 2021, il Consiglio federale svizzero ha approvato l’ordinanza sulla revisione delle prescrizioni in materia di emissioni di CO2 per automobili, autofurgoni e trattori a sella leggeri.

Le disposizioni entreranno in vigore il 1° gennaio 2022, con sanzioni a carico degli importatori per le automobili più climalteranti qualora le emissioni prodotte superino i valori obiettivo di CO2. Fino ad oggi tali operatori godevano della possibilità di esentare una parte delle loro automobili dalla verifica del rispetto dei valori obiettivo di CO2 (il cosiddetto «phasing-in»).

Ora che la norma che permetteva l’esenzione è stata abrogata, a partire dal nuovo anno tutte le automobili in questione dovranno rispettare i valori obiettivo di CO2. La disposizione riguarderà sia i costruttori di nicchia e i piccoli costruttori, sia le altre marche.

Leggi il documento originale su: Il Consiglio federale decreta l’entrata in vigore dell’ordinanza sul CO2 modificata