L’Egitto collabora con Eni Italia per la cattura e lo stoccaggio dell’anidride carbonica

Il Ministro egiziano del Petrolio e delle Risorse Minerarie Tarek El Molla ha annunciato un progetto per la cattura e lo stoccaggio dell’anidride carbonica nel campo di Meleiha che, in collaborazione con la società italiana Eni, con un investimento di 25 milioni di dollari, catturerà e immagazzinerà ogni anno tra le 25.000 e 30.000 tonnellate di anidride carbonica.

Il primo progetto si concentrerà sull’estrazione di olio di alghe da utilizzare nella produzione di biocarburanti, con la potenziale riduzione di 1,2 milioni di tonnellate di biossido di carbonio all’anno, il secondo sulla produzione di plastiche biodegradabili, con l’obiettivo di ridurre 45.000 tonnellate di biossido di carbonio all’anno, ed infine il terzo convertirà i rifiuti di plastica in olio da utilizzare come materia prima nella produzione di polietilene, riducendo 63.000 tonnellate di anidride carbonica all’anno.

Leggi il documento originale su: EGYPT TO STORE CARBON DIOXIDE IN COOPERATION WITH ITALIAN ENI