Ocean Action 2030: nuova coalizione globale a supporto dello sviluppo di piani oceanici sostenibili

Una nuova coalizione globale, Ocean Action 2030, è stata recentemente lanciata per fornire ai paesi assistenza tecnica e finanziaria per sviluppare e implementare piani per gli oceani sostenibili. Questi piani, una raccomandazione fondamentale del Panel di alto livello per un’economia oceanica sostenibile (Ocean Panel), sono un fondamento per una gestione integrata, sostenibile e inclusiva degli oceani a beneficio delle persone, della natura e dell’economia.

Ocean Action 2030 coinvolge 16 istituzioni tecniche e finanziarie leader che lavorano in tutto il mondo su questioni rilevanti per la transizione verso un’economia oceanica sostenibile. Le istituzioni membri sono: Asian Development Bank, Blue Prosperity Coalition, Environmental Defense Fund, Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo, Food and Agriculture Organization delle Nazioni Unite, Global Environment Facility, Inter-American Development Bank, Intergovernmental Oceanographic Commission (IOC) dell’UNESCO, Ocean Conservancy, Secretariat of the Convention on Biological Diversity, The Nature Conservancy, United Nations Development Programme, United Nations Environment Programme, The World Bank, World Resources Institute e World Wide Fund for Nature.

“La Banca Mondiale è pienamente impegnata a sostenere i paesi che intraprendono un percorso verso un approccio di Blue Economy. Stiamo già lavorando con i paesi che hanno richiesto assistenza finanziaria per implementare le raccomandazioni dell’High Level Panel”, ha detto Karin Kemper, direttore globale dell’ambiente, delle risorse naturali e della Blue Economy alla Banca Mondiale, in occasione del lancio della coalizione.

“L’attuazione dei piani per gli oceani sostenibili potrebbe portare a una gestione migliorata, inclusiva e integrata di un terzo dell’oceano che si trova all’interno delle acque nazionali”, ha detto Julian Barbière, capo della politica marina presso la Commissione oceanografica intergovernativa (CIO) dell’UNESCO. “Basandosi sulla sua esperienza nella pianificazione dello spazio marino, IOC-UNESCO sostiene i paesi a passare da una gestione settoriale isolata a un quadro di pianificazione integrata che considera l’oceano come un motore di sviluppo sostenibile ed equo.”

La coalizione offre una gamma di supporto tecnico e finanziario. Per esempio, la Banca Mondiale fornisce sostegno ai suoi paesi clienti per implementare un approccio di Blue Economy focalizzato sullo sviluppo sostenibile e integrato dei settori oceanici in oceani sani. Il CIO-UNESCO offre ora un programma chiavi in mano per aiutare i paesi a sviluppare piani spaziali marini che integrano la pianificazione e la zonizzazione economica e ambientale. La Blue Prosperity Coalition ha appena lanciato un programma in collaborazione con la Repubblica di Fiji, per assistere la visione del paese di gestire in modo sostenibile il 100% delle sue risorse oceaniche e marine, mentre l’attuazione degli impegni di leadership globale per proteggere il 30% entro il 2030.

Oggi è stata anche lanciata la nuova guida commissionata dall’Ocean Panel, 100% Sustainable Ocean Management: An Introduction to Sustainable Ocean Plans. Preparata in collaborazione con i maggiori esperti di tutto il mondo e con i contributi dei paesi dell’Ocean Panel, la guida approfondisce il “chi, cosa, quando, dove, perché e come” dei Piani Oceanici Sostenibili. Definisce nove attributi principali insieme a una serie di componenti utili che costituiscono una pianificazione efficace che può aumentare il buy-in, gli investimenti e l’azione.

“Un’introduzione ai piani per gli oceani sostenibili è progettata per aiutare i paesi a iniziare o accelerare il loro viaggio verso un’economia oceanica sostenibile”, ha detto il Dr. Peter Haugan, direttore di programma presso l’Istituto di ricerca marina in Norvegia e presidente del gruppo di esperti del Panel Ocean. “La guida è rilevante per tutti i paesi, indipendentemente dai loro diversi punti di partenza e dalle circostanze nazionali”. Nel dicembre 2020, i membri dell’Ocean Panel hanno annunciato il loro obiettivo condiviso di gestire in modo sostenibile tutta l’area oceanica sotto le loro giurisdizioni nazionali, con il supporto di Piani oceanici sostenibili. Un anno dopo, il lancio di una guida sulla pianificazione sostenibile degli oceani è un passo importante per portare avanti questo ambizioso impegno.

Leggi il documento originale su: RELEASE: New Global Coalition, Ocean Action 2030, Forms to Support the Development and Implementation of Sustainable Ocean Plans