Onu: terza sessione dell’Organo sussidiario per l’implementazione (Sbi-3) sulla diversità biologica

Si è recentemente avviata la terza sessione dell’organo sussidiario per l’attuazione (Sbi-3) della Convenzione delle Nazioni Unite sulla diversità biologica. L’obiettivo della riunione è rivedere e rafforzare i meccanismi attuativi, anche con azioni strategiche mirate, della Cbd e dei suoi protocolli in vista della quindicesima riunione della Conferenza delle Parti (Cop15).

La Sbi-3 è responsabile dell’adozione di una serie di documenti su vari punti all’ordine del giorno, quali la valutazione e riesame dell’efficacia del protocollo di Cartagena sulla biosicurezza, la mobilitazione delle risorse e meccanismo finanziario, il riesame dell’efficacia dei processi previsti dalla convenzione, l’integrazione della tutela della biodiversità in tutti i settori produttivi.

La terza riunione del gruppo di lavoro Open-Ended (Oewg-3) è prevista per agosto. Oewg-3 sarà l’ultimo incontro prima del Cop15 Cbd e avrà il compito cruciale di definire, sulla base dei risultati negoziati, il nuovo quadro globale per la biodiversità.

Leggi il documento originale su: BIODIVERSITÀ, UNA NUOVA FASE PER LO SVILUPPO DEL QUADRO GLOBALE POST 2020