Oxfam: i dati sulla fame in Etiopia sono preoccupanti

Ora ci sono più di 350.000 persone in una catastrofe della fame in Etiopia. Questo numero dovrebbe salire a 401.000 nel mese di luglio. Oltre il 60% delle persone a Tigray e nelle zone limitrofe si trova di fronte a livelli molto elevati di insicurezza alimentare. Alcune parti di Tigray rimangono in gran parte inaccessibili ai gruppi umanitari a causa di conflitti e insicurezza.

L’Etiopia ha anche vissuto una siccità prolungata e ondate di locuste. Oxfam chiede a tutte le parti del conflitto di concordare una cessazione immediata della violenza. Oxfam ha fornito oltre 50.000 persone a South Tigray e Mekele con attività WASH, sicurezza alimentare e protezione. Oxfam ha urgente bisogno di 6,6 milioni di dollari per contribuire ad aumentare la sua risposta in Etiopia.

Queste cifre devono provocare un urgente aumento dei finanziamenti, un immediato aumento dell’assistenza alimentare e un’azione verso gli sforzi di pace e un accesso umanitario immediato e sicuro.

Leggi il documento originale su: Oxfam reaction to new IPC hunger figures in Ethiopia