Reti (Aim) – Entro l’estate sbarca a Piazza Affari

Una delle prossime matricole a quotarsi sul mercato Aim sarà Reti, azienda attiva nel settore dell’IT Consulting specializzata nei servizi di System Integration.

Entro l’estate, infatti, la società di Busto Arsizio dovrebbe sbarcare sul listino dedicato alle Pmi ad alta crescita, dopo aver chiuso il 2019 con ricavi in crescita del 10% a 21 milioni e un Ebitda di 2,2 milioni.

“Con la quotazione aumentano visibilità e risorse”, sottolinea Bruno Paneghini, fondatore e Ad della società. “Per noi è un passaggio obbligato per fare acquisizioni e crescere in particolare nella cybersecurity e nell’intelligenza artificiale”.

Con un capitale umano di 350 professionisti, Reti supporta Mid & Large Corporate nella trasformazione digitale grazie alle tecnologie sviluppate nel suo Campus Engineering Solutions & Technologies. Gli ambiti principali in cui opera sono Project Management e Business Analysis, Erp, Cloud, Internet of Things, Business and Artificial Intelligence e Cyber Security.

La società vanta oltre 100 clienti principalmente operanti nei settori «IT spending» quali BFSI, IT, Telco e Manufacturing, oltre a consolidate partnership con i principali IT Vendor internazionali (Microsoft – golden partnership, Apple, Cisco, Oracle).

Reti è una società benefit, una forma di società a scopo di lucro caratterizzata da un livello più alto di trasparenza e accountability. Ha pubblicato il primo Esg Report e ha intrapreso il percorso per l’ottenimento della qualifica di BCorp.

Attraverso la quotazione punta a sostenere una strategia di M&A e l’attività di R&D oltre ad accelerare il percorso di crescita organica. L’obiettivo è portare sul mercato un flottante tra il 25 e il 30%.