Riunione dei ministri delle finanze del G20: dichiarazione del presidente Werner Hoyer

Il presidente Werner Hoyer alla riunione dei ministri delle finanze e dei governatori delle banche centrali del G20, in qualità di presidente del D20, Long-Term Investors’ Club ha dichiarato: “Vorrei che fosse chiaro che oggi non vi parlo in qualità di presidente della BEI. In qualità di Banca dell’UE e di banca multilaterale con il più ampio portafoglio per il clima, alla BEI siamo pienamente impegnati a sostenere una ripresa globale e verde e ad aiutare i Paesi vulnerabili che emergono dalla pandemia. Oggi parlo in qualità di presidente del D20, Long-Term Investors Club (LTIC), che comprende le principali istituzioni finanziarie con un mandato pubblico delle maggiori economie del mondo. Il Club mira a promuovere il ruolo della finanza a lungo termine nel guidare lo sviluppo economico e la crescita sostenibile a livello globale”.

Continuando ha affermato: “Quest’anno, i nostri membri si sono impegnati a sostenere il G20 sulle infrastrutture sostenibili, una priorità chiave per la ripresa e per la prosperità a lungo termine, soprattutto nei paesi vulnerabili. Come ponte tra il settore privato e quello pubblico, ci siamo impegnati a raccogliere più finanziamenti dal settore privato per investimenti infrastrutturali di qualità. Questo è indispensabile per riempire un enorme vuoto di investimenti, specialmente nei paesi in via di sviluppo, per accelerare la transizione verso lo zero netto. Durante l’anno, abbiamo discusso azioni concrete, in collaborazione con l’OCSE e la presidenza italiana del G20, sotto la guida del nostro membro italiano, Cassa Depositi e Prestiti”.

Concludendo ha detto: “Come delineato nelle nostre dichiarazioni, crediamo che in primis, dobbiamo aumentare i meccanismi di de-risking, per permettere la moltiplicazione delle risorse finanziarie e ridurre il rischio percepito dagli investitori privati.In secondo luogo, i contratti di partenariato pubblico-privato si sono dimostrati difficili da preparare, procurare e consegnare. La loro complessità dovrebbe essere ridotta attraverso la standardizzazione e approcci comuni. In terzo luogo, dobbiamo offrire una chiara pipeline di progetti sostenibili bancabili per lo sviluppo delle infrastrutture come classe di attività”.

Leggi il documento originale su: President Hoyer at the G20 Finance Ministers and Central Bank Governors Meeting