Salario minimo: il Parlamento europeo avvia i negoziati con i Governi UE

Ieri il Parlamento europeo ha approvato il mandato concordato dalla Commissione per l’occupazione e gli affari sociali per iniziare un dialogo con i Governi UE su una direttiva volta a garantire a tutti i lavoratori dell’UE un salario minimo equo e adeguato.

L’obiettivo è consentire un livello di vita dignitoso per i lavoratori e le loro famiglie attraverso un salario minimo legale o la contrattazione collettiva fra i lavoratori e i loro datori di lavoro.
Per rafforzare ed estendere la copertura della contrattazione collettiva, gli eurodeputati intendono obbligare i Paesi UE con meno dell’80% dei lavoratori coperti da questi accordi a prendere misure efficaci per promuovere questo strumento.

Leggi il documento originale su: Salario minimo: via libera all’avvio dei negoziati con il Consiglio