Sudan del Sud: 9 imprese si aggiudicano 200.000 dollari per rafforzare i sistemi alimentare

Il Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite (WFP) e il Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP) hanno recentemente assegnato un finanziamento a nove iniziative nell’ambito di un concorso volto a rafforzare i sistemi alimentari nel Sud Sudan, migliorando l’accesso al cibo e alla nutrizione e rafforzando i produttori e i consumatori più vulnerabili.

La maggior parte delle famiglie del Sudan del Sud si affida all’agricoltura di sussistenza per sopravvivere, ma una quantità significativa di cibo prodotto va persa a causa delle perdite post-raccolto e il Paese dipende fortemente dalle importazioni di cibo per nutrire la popolazione. Questa sfida all’innovazione, promossa dal WFP e attuata dal PNUD, serve a dare impulso al settore agricolo e a incoraggiare i giovani sudanesi a impegnarsi in attività che influenzino positivamente i sistemi alimentari locali.

Ciascuna delle iniziative vincitrici ha ricevuto fino a 40.000 dollari USA per sviluppare i propri progetti e avere un impatto positivo sulla sicurezza alimentare della nazione più giovane del mondo. Tra i vincitori c’è anche un’associazione di donne che promuove l’autonomia economica delle donne vulnerabili attraverso attività di sostentamento. Mildred Lawino Ocida, della Nile Agro-Tech and Seed, si occupa di formare le donne a coltivare il proprio cibo. “C’è una grande lacuna nella catena alimentare in Sud Sudan”, ha detto Mildred. “Con questa sovvenzione speriamo di aumentare la produzione di ortaggi e di installare frigoriferi a energia solare nelle nostre strutture di stoccaggio. Molti giovani sudanesi hanno perso la speranza. Eppure l’agricoltura offre opportunità e io li incoraggio a entrare nel settore agroalimentare”.

Un altro vincitore è stato James Nyikole della South Farmers Company Limited, che intende utilizzare i fondi per sviluppare il programma della sua azienda per la produzione di uova e pulcini da cova. “Attualmente importiamo uova da cova dalla Turchia e metà dei costi sono dovuti al trasporto. Con questo sostegno, saremo in grado di produrre uova da cova proprio qui a Juba”, ha dichiarato James.

Il pacchetto vincente comprende anche un programma di accelerazione di sei mesi che offre supporto tecnico e mentorship su misura per le esigenze di ciascun imprenditore, per consentirgli di espandere le proprie soluzioni di sistemi alimentari su scala e creare opportunità di lavoro per i giovani.

Leggi il documento originale su: A boost for food security in South Sudan as nine ventures bag US$200,000 in WFP-UNDP’s IGNITE Food Systems Challenge