Sustainable Marine consegnerà la prima energia di marea nell’Atlantico canadese all’inizio del 2022

La Sustainable Marine è pronta a dimostrare che la Nuova Scozia può produrre grandi quantità di energia pulita e prevedibile dalle sue famose correnti di marea, dopo aver completato la costruzione della sua sottostazione a Grand Passage. “Siamo sulla buona strada per collegare la piattaforma alla sottostazione nel primo trimestre del prossimo anno”, ha detto il CEO della società Jason Hayman mentre partecipava alla conferenza annuale Marine Renewables Canada a Halifax questa settimana. “Questa sarà una pietra miliare significativa per l’energia marina in Nuova Scozia, perché sarà la prima piattaforma galleggiante di marea a collegarsi direttamente alla rete elettrica”.

L’azienda ha ora costruito con successo una sottostazione elettrica a terra nella Baia di Fundy, che sfrutterà l’energia non sfruttata da alcune delle maree più alte del mondo attraverso la piattaforma di energia di marea PLAT-I che è ora installata e dovrebbe essere collegata alla rete e generare energia entro l’inizio del 2022. Questa notizia arriva mentre la Sustainable Marine aumenta la capacità nella provincia, dopo un investimento multimilionario nella più avanzata nave di supporto alle operazioni marine del suo genere sulla costa orientale del Canada, la Tidal Pioneer. Questo, combinato con una nuova spinta al reclutamento, sta stabilendo saldamente la sua capacità di fornire soluzioni chiavi in mano per sostenere i significativi progetti internazionali di marea e di vento galleggiante previsti in tutta la regione.

Ulteriori investimenti in un programma di monitoraggio ambientale all’avanguardia forniranno un’analisi completa e solida dell’impatto della tecnologia sulla vita marina, che in questa fase è considerata trascurabile dalla comunità scientifica internazionale. “La Nuova Scozia è stata costruita con uno spirito pionieristico e avventuroso, sfruttando appieno le sue risorse naturali per guidare la crescita e la prosperità”, ha detto Hayman. “Sulla scia della COP26 e della spinta globale verso lo zero netto, ci stiamo ricollegando a quelle radici fondamentali per accelerare la transizione energetica nel Canada atlantico, contribuendo a rafforzare la posizione della regione come leader nelle energie rinnovabili marine. La Nuova Scozia beneficia di alcuni dei flussi di energia dalle maree più potenti del mondo, e con il rapido progresso della tecnologia eolica offshore galleggiante, c’è un enorme potenziale per trasformare il futuro mix energetico dalla dannosa produzione di energia da diesel e carbone alle energie rinnovabili marine a bassissimo impatto”.

La pionieristica piattaforma galleggiante PLAT-I di Sustainable Marine è stata appositamente progettata, con contributi significativi della catena di fornitura locale della Nuova Scozia insieme al produttore tedesco di turbine SCHOTTEL, per operare all’interno del Minas Passage della Baia di Fundy – un ambiente altamente impegnativo e aggressivo che sperimenta alcune delle maree che scorrono più velocemente sulla terra.

Attualmente stazionata a Grand Passage, la piattaforma viene utilizzata per fornire un rigoroso programma di monitoraggio ambientale, che è in corso dal 2018, testando telecamere subacquee all’avanguardia, idrofoni, ecoscandagli e dispositivi di tracciamento per registrare le interazioni della vita marina nell’ambiente a flusso elevato. Centinaia di ore e terabyte di dati sono stati raccolti e analizzati fino ad oggi. Sustainable Marine sta anche collaborando con l’Ocean Tracking Network, un’organizzazione globale di ricerca acquatica, gestione dei dati e partnership con sede alla Dalhousie University e ha installato due ricevitori acustici sulla piattaforma per rilevare i pesci etichettati. I dati raccolti aiuteranno la comprensione del movimento delle specie acquatiche intorno al sistema. Oltre a questo ampio sforzo di monitoraggio ambientale, Sustainable Marine si è impegnato con la leadership e le organizzazioni della comunità Mi’kmaq. Come parte del viaggio a Grand Passage, la squadra sta imparando l’importanza di osservare la tradizionale gestione ambientale Mi’kmaq, un principio condiviso essenziale per assistere le comunità costiere e remote nella loro missione di raggiungere la rete zero.

Leggi il documento originale su: Sustainable Marine set to deliver Atlantic Canada’s first instream tidal energy in early 2022