Svizzera: ampliate le categorie di professioni soggette all’obbligo della comunicazione dei posti vacanti

Il 29 novembre 2021 il consigliere federale Guy Parmelin, capo del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR), ha approvato l’elenco delle categorie di professioni soggette all’obbligo di annunciare i posti vacanti per il 2022.
Il nuovo elenco, che entrerà in vigore il 1° gennaio 2022, avrà validità fino alla fine dell’anno. L’unico criterio che determina l’obbligo di un tipo di professione a tale annuncio è il rispettivo tasso di disoccupazione, che raggiunge o supera il 5%.

Nel 2022 saranno altri cinque i generi di professioni inclusi, e riguarderanno un totale di circa 213.000 dipendenti. Tra questi, quello principale è di gran lunga costituito dagli operatori e dagli addetti alle vendite, il cui tasso di disoccupazione ha raggiunto il 5,3% durante il periodo di riferimento, nonché dagli specialisti della pubblicità e del marketing, dai grafici e progettisti multimediali, dai laccatori e verniciatori nonché dai consulenti e operatori turistici.

Leggi il documento originale su: Obbligo di annunciare i posti vacanti: il DEFR approva l’elenco 2022 dei generi di professioni assoggettati