UE: come cambieranno dal 2024 gli obblighi di comunicazione sulla rendicontazione di sostenibilità

Dal 2024 tutte le imprese di grandi dimensioni e le PMI quotate avranno l’obbligo di fornire la rendicontazione sulla sostenibilità sulla base dei nuovi criteri e contenuti previsti dalla legge.

La “Non Financial Reporting Directive” attualmente in vigore, insieme alla relativa normativa vigente in Italia, stabilisce che ad oggi sono obbligati gli emittenti quotati, banche e assicurazioni che abbiano avuto in media durante l’esercizio finanziario un numero di dipendenti superiore a 500 e che, alla data di chiusura del bilancio, abbiano superato almeno un totale dello stato patrimoniale di 20 milioni di euro o un totale dei ricavi netti delle vendite e delle prestazioni di 40 milioni di euro.

Tra le importanti novità introdotte dalla “Corporate Sustainability Reporting Directive (CSRD)” si individuano l’obbligo di collocazione dell’informativa nella relazione sulla gestione, il principio di doppia materialità, l’introduzione di standard di rendicontazione europei.

Leggi il documento originale su: Anticipazione – Comunicazione sulla sostenibilità: nuove regole e ampliamento delle imprese soggette ad obbligo