UE: come superare il gap delle conoscenze necessarie per raggiungere la sostenibilità

La relazione dell’AEA “Knowledge for Action: Empowering the transition to a sustainable Europe” considera i risultati del rapporto dell’AEA “European environment, state and outlook 2020” (SOER 2020) nel contesto degli attuali obiettivi ambientali e climatici dell’Europa e le conoscenze necessarie per raggiungere la sostenibilità in linea con il Green Deal europeo.

Secondo il rapporto dell’AEA, il livello di ambizione dell’European Green Deal è senza precedenti. Abbraccia la necessità di affrontare le cause profonde dell’insostenibilità. Tuttavia, il grado in cui queste ambizioni sono state tradotte in obiettivi definiti o quantitativi varia. Per esempio, il rapporto nota che mancano obiettivi quantitativi nei settori dell’economia circolare e delle sostanze chimiche, e mancano approcci integrati per l’ambiente e la salute, e per rendere l’agricoltura europea neutrale al carbonio. Raggiungere le ambizioni di sostenibilità dell’Europa richiede buoni dati e informazioni, ma rimangono importanti lacune di conoscenza, ad esempio, sulle specie marine, le specie e gli habitat non protetti, le condizioni degli ecosistemi, la qualità dei materiali, le impronte ambientali e le miscele di sostanze chimiche, sottolinea il rapporto dell’AEA. Un migliore monitoraggio dei progressi è necessario anche in alcune aree, come l’economia circolare.

Le ambizioni di sostenibilità dell’Europa richiedono un cambiamento trasformazionale nella società e tale cambiamento richiederà nuovi tipi di conoscenza, dice il rapporto dell’AEA. Sostenere il processo decisionale richiederà di andare oltre il riempimento delle lacune di dati e informazioni e la creazione di conoscenze sull’ambiente. È necessario creare rapidamente la saggezza su come agire in modo appropriato, un sistema di conoscenza per le transizioni di sostenibilità. Il cambiamento trasformazionale non sarà raggiunto solo dalle politiche ambientali, afferma il rapporto dell’AEA. Invece, sono necessarie azioni nelle politiche fiscali, settoriali, industriali, del benessere, dell’istruzione, dell’occupazione, regionali, dell’innovazione e della ricerca e la conoscenza per l’azione deve essere integrata in tutte queste aree e coinvolgere una vasta gamma di parti interessate nel suo sviluppo.

Leggi il documento originale su: Europe’s sustainability agenda needs knowledge for action and more concrete targets to achieve its ambitions