UNFCCC e AirCarbon Exchange: partnership per la riduzione delle emissioni di carbonio

UN Climate Change ha iniziato una nuova partnership con AirCarbon Exchange (ACX), la prima borsa del carbonio completamente digitale al mondo, per promuovere la compensazione del carbonio attraverso riduzioni di emissioni certificate dal segretariato della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC).

La partnership permetterà ai clienti di ACX che rappresentano 30 paesi diversi di acquistare e ritirare i crediti di emissione conosciuti come ‘Certified Emission Reductions’ (CERs) per i loro scopi di compensazione del carbonio. Sarà la seconda borsa al mondo, e la prima in Asia, a elencare i CER detenuti nel registro UNFCCC Clean Development Mechanism (CDM), il database che detiene e tiene traccia dei CER, compreso il loro ritiro (vedi sotto per una spiegazione di come funzionano i CER e il CDM).

Alla Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici a Glasgow nel 2021, i governi hanno concordato le linee guida per la realizzazione dell’accordo di Parigi sui cambiamenti climatici, compreso l’articolo 6 che stabilisce un quadro per i paesi per lo scambio di crediti di carbonio attraverso le Nazioni Unite e darà accesso al mercato a tutti i paesi che vogliono attrarre investimenti verdi attraverso il mercato globale del carbonio.

James Grabert, direttore della divisione Mitigazione all’UNFCCC, ha detto: “Questa partnership arriva in un momento di crescente impegno nell’azione per il clima, in linea con i forti accordi presi dai paesi alla conferenza sul clima di Glasgow lo scorso anno. Mentre i paesi si imbarcano nell’implementazione dei mercati del carbonio dell’Accordo di Parigi, questo accordo permetterà ai primi a muoversi di premiare i progetti già in corso con il Meccanismo di sviluppo pulito delle Nazioni Unite (CDM). Compensando le emissioni attraverso progetti CDM che hanno periodi di credito in corso, gli investitori possono sostenere la transizione di successo di tali progetti verso l’era di Parigi”.

Attraverso la partnership, ACX lavorerà a stretto contatto con il segretariato delle Nazioni Unite per il cambiamento climatico per aumentare la consapevolezza sulla compensazione delle emissioni di carbonio e facilitare l’uso dei CER nei mercati del carbonio, mettendo in contatto progetti rispettosi del clima, approvati dalle Nazioni Unite, che hanno bisogno di entrate con investitori che cercano unità di qualità per soddisfare i loro obiettivi di azione climatica.

Thomas McMahon, CEO e co-fondatore di AirCarbon Exchange, ha detto: “Siamo onorati di collaborare con l’UNFCCC per promuovere e facilitare l’uso dei CERs per la compensazione volontaria. Non vediamo l’ora di lavorare con l’UNFCCC per dirigere i finanziamenti necessari a una vasta gamma di progetti di carbonio nell’ambito del meccanismo di sviluppo pulito delle Nazioni Unite”.

Leggi il documento originale su: UNFCCC Partners with the AirCarbon Exchange to Promote Carbon Offsetting