UNGA 2021: evento per porre fine alla fame in Africa

“Il mondo ha le risorse per porre fine alla fame”, ha detto il presidente della Banca Africana di Sviluppo, Dr. Akinwumi A. Adesina, in un messaggio nel primo giorno del Summit dei Sistemi Alimentari delle Nazioni Unite. Convocato dal segretario generale dell’ONU António Guterres, l’evento è presentato dai suoi organizzatori come “un’opportunità storica per consentire a tutte le persone di sfruttare il potere dei sistemi alimentari per guidare la nostra ripresa dalla pandemia Covid-19 e rimetterci in pista per raggiungere tutti i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) entro il 2030”.

Il summit riunisce migliaia di giovani, produttori di cibo, membri della società civile, ricercatori, settore privato, donne e popolazioni indigene, che partecipano sia fisicamente che virtualmente al summit. Si sta svolgendo a margine della 76esima Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York. Nel suo discorso di apertura, Guterres ha detto che i partecipanti rappresentano “energia, idee e la volontà di creare nuovi partenariati”, ed è un momento per celebrare la dignità di coloro che producono e creano il cibo del mondo.

Definendo “moralmente e socialmente inaccettabili” i 246 milioni di persone in Africa che vanno a letto ogni giorno senza cibo e i 59 milioni di bambini ritardati del continente, Adesina ha detto che consegnare la sicurezza alimentare all’Africa su più larga scala richiede di dare priorità alle tecnologie, al clima e ai finanziamenti. “I 33 miliardi di dollari all’anno necessari per liberare il mondo dalla fame, sono solo lo 0,12% dei 27 trilioni di dollari che il mondo ha impiegato come stimolo per affrontare la pandemia Covid-19. Sono fiducioso che la fame zero possa essere raggiunta in Africa entro il 2030”, ha detto Adesina.

La strategia Feed Africa della Banca Africana di Sviluppo, attraverso il suo programma Technologies for African Agricultural Transformation, ampiamente noto come TAAT, ha fornito a 11 milioni di agricoltori in 29 paesi africani tecnologie agricole collaudate per la sicurezza alimentare. La produzione alimentare è aumentata di 12 milioni di tonnellate, risparmiando 814 milioni di dollari di importazioni alimentari. “Siamo sulla buona strada per raggiungere il nostro obiettivo di raggiungere 40 milioni di agricoltori con tecnologie moderne e resistenti al clima nei prossimi cinque anni”, ha aggiunto il capo della Banca Africana di Sviluppo.

Leggi il documento originale su: UNGA 2021: The world has the resources to end hunger, African Development Bank head tells UN Food Systems Summit