USA: 10 mln per sostenere il monitoraggio della qualità dell’acqua

L’Agenzia statunitense per la protezione dell’ambiente (EPA) si sta preparando ad assegnare fino a 10 milioni di dollari in sovvenzioni a 38 Stati, territori e tribù per sviluppare e implementare programmi di monitoraggio e notifica delle spiagge. Dal 2002 i partner dell’EPA hanno utilizzato quasi 206 milioni di dollari in sovvenzioni del BEACH Act per proteggere i frequentatori delle spiagge monitorando le spiagge per i batteri, mantenendo e gestendo sistemi di notifica pubblica, identificando le fonti di inquinamento locali e riportando i risultati all’EPA.

“L’acqua pulita e sicura è essenziale per la salute pubblica, l’economia e il benessere della comunità. Senza acqua pulita, le famiglie non possono godere di attività all’aperto come una giornata in spiaggia”, ha dichiarato l’assistente amministratore dell’EPA per l’acqua Radhika Fox. “Con queste sovvenzioni, l’EPA aiuta gli Stati, i territori e le tribù a finanziare i programmi di monitoraggio della qualità dell’acqua per garantire che l’acqua sia pulita per la balneazione e la ricreazione e per proteggere la salute pubblica”.

Nell’ambito del Beaches Environmental Assessment and Coastal Health (BEACH) Act, l’EPA concede sovvenzioni agli Stati, ai territori e alle tribù che ne hanno diritto per aiutarli a monitorare la qualità dell’acqua nelle spiagge costiere e dei Grandi Laghi insieme ai loro partner governativi locali. Quando i livelli di batteri sono troppo alti per una balneazione sicura, queste agenzie informano il pubblico affiggendo avvisi sulle spiagge o chiudendo la spiaggia.

L’ultimo rapporto dell’EPA sulle spiagge ha rilevato che nel 2020 le spiagge sulle coste degli Stati Uniti e lungo i Grandi Laghi sono state aperte e sicure per la balneazione per il 92% del tempo.

Leggi il documento originale su: EPA Announces $10 million in Grant Funding to Support Water Quality Monitoring for Safe Summer Beach Recreation