USA: la trasparenza sulle emissioni sarà fondamentale per il futuro dell’industria del gas

I controlli degli Stati Uniti sulle emissioni che riscaldano il pianeta, la pressione degli investitori sui rischi climatici e le rigorose politiche climatiche nei mercati degli utenti finali potrebbero costringere le aziende statunitensi del petrolio e del gas a trovare nuovi modi per commercializzarsi nella transizione energetica. Una parte critica del settore del petrolio e del gas, che si trova ad affrontare le sfide ambientali, sociali e di governance, sarà quella di gestire meglio la sua impronta di emissioni lungo tutta la catena di approvvigionamento del petrolio e del gas. La trasparenza nel riportare i numeri delle emissioni sarà centrale per questo sforzo, secondo un gruppo di esperti dell’industria del 12 ottobre al Forum sull’energia della Costa del Golfo del LDC Gas Forum a New Orleans.

I membri del settore statunitense del GNL hanno iniziato a rispondere alle preoccupazioni sulle emissioni di gas serra nella catena di approvvigionamento del gas naturale, facendo concorrenza per offrire le forniture più pulite. Cheniere Energy Inc, il principale esportatore di LNG negli Stati Uniti, ha lanciato una serie di iniziative sul clima incentrate sulla misurazione delle emissioni dalla testa del pozzo al punto di consegna del gas associato al suo LNG. Parte dell’idea è che i clienti potrebbero usare le etichette delle emissioni per acquistare compensazioni. Tuttavia, i dirigenti di Cheniere hanno anche detto che le compensazioni sono secondarie agli sforzi di mitigazione, che potrebbero anche essere aiutati dallo sviluppo di una linea di base per le emissioni del ciclo di vita.

L’aumento del valore dell’impronta ambientale potrebbe portare a premi per forniture più pulite sia di LNG venduto ai mercati globali che di gas domestico scambiato negli Stati Uniti, hanno detto gli esperti all’evento di New Orleans. Un’innovazione che Sturm ha sottolineato è lo sviluppo di gas di provenienza responsabile, che generalmente comporta la certificazione da parte di una terza parte indipendente come conforme a certi standard ESG. Le emissioni di metano sono spesso una metrica chiave nella certificazione. Finora, il 2021 ha visto un’impennata di impegni da parte delle compagnie upstream per certificare la loro produzione. Lo sviluppo di un mercato maturo per le forniture di gas certificato potrebbe richiedere tempo, con i quadri di certificazione volontaria uno sviluppo relativamente nuovo, ma i certificati per il gas di provenienza responsabile potrebbero essere scambiati separatamente dalla merce sottostante, hanno detto i relatori.

Leggi il documento originale su: Transparency on emissions will be key to gas industry’s future, experts say