USA: monitorare lo stoccaggio dell’acqua per una gestione sostenibile dei sistemi idrici

I ricercatori dell’Università del Texas ad Austin hanno creato un bilancio dell’acqua negli Stati Uniti, tracciando lo stoccaggio totale dell’acqua in 14 delle principali falde acquifere del paese per 15 anni.

I risultati finanziati dalla U.S. National Science Foundation sono stati pubblicati su Environmental Research Letters, con la ricerca che esamina l’interazione tra le abitudini di irrigazione e il clima sull’acqua. “Poiché gli eventi estremi causati dal clima, in particolare siccità e inondazioni, continuano a stressare i sistemi idrici, questi risultati forniscono informazioni importanti per la gestione dei sistemi idrici negli Stati Uniti”, ha detto Laura Lautz, un direttore di programma nella Divisione di Scienze della Terra della NSF.

Lo studio ha scoperto che l’irrigazione può essere gestita più efficacemente nelle regioni umide della metà orientale degli Stati Uniti, dove l’acqua di superficie è più facilmente disponibile, una scoperta che potrebbe avere implicazioni per dove il paese può coltivare cibo, secondo i ricercatori. Con siccità a lungo termine e inondazioni intense intermittenti previste in futuro, in particolare negli aridi Stati Uniti occidentali, c’è una crescente preoccupazione per il sovraccarico delle risorse idriche nella regione, soprattutto per l’agricoltura irrigata.

“È importante capire la relazione tra l’uso umano dell’acqua e gli estremi climatici per sviluppare pratiche di gestione dell’acqua più sostenibili”, ha detto l’autore principale dello studio, Bridget Scanlon. Lo studio mostra anche che l’acqua di superficie gioca un ruolo importante nel riempire le acque sotterranee, aiutando a smorzare gli impatti dell’irrigazione.

Leggi il documento originale su: Tracking water storage shows options for improving water management during floods and droughts