USA: slancio delle obbligazioni municipali ESG

Si sta creando uno slancio affinché gli investitori in obbligazioni municipali statunitensi incorporino sistematicamente i fattori ambientali, sociali e di governance (ESG) nelle loro analisi e valutazioni. Nel 2018, l’incendio selvaggio Camp Fire ha colpito la contea di Butte, in California, uccidendo 85 persone e distruggendo 19.000 edifici. Ha devastato la città di Paradise, dove il 90% dei 27.000 residenti se n’è andato, molti in modo permanente. Sulla scia dell’incendio, il rating di Moody’s sulle obbligazioni in pool della California Statewide Communities Development Authority è crollato.

Anche se da allora il rating è risalito, l’episodio dimostra quanto siano vulnerabili le obbligazioni municipali ai rischi ESG: gli emittenti municipali raccolgono entrate dalle comunità locali e finanziano una vasta gamma di infrastrutture e servizi pubblici. Alcuni, come i servizi fognari e idrici, sono intrinsecamente legati a fattori ambientali, mentre altri, come i fornitori di istruzione e assistenza sanitaria, sono legati a fattori sociali.

Gli eventi meteorologici stanno diventando sempre più frequenti e costosi, influenzando la capacità degli emittenti di generare entrate se, per esempio, le valutazioni delle proprietà e dei terreni diminuiscono e le imprese si trasferiscono. Possono anche aumentare la spesa pubblica per le riparazioni, l’adattamento delle infrastrutture, i risarcimenti e i sussidi. Inoltre, le recenti proteste contro l’ingiustizia razziale e le crescenti disuguaglianze di reddito hanno messo sotto i riflettori i rischi sociali, poiché la composizione e le caratteristiche della popolazione locale possono influire sul livello di spesa del governo locale e sulle entrate disponibili per rimborsare il debito.

Nonostante la rilevanza dei rischi ESG nel mercato municipale, che è il più grande mercato liquido del debito sub-sovrano al mondo, gli investitori muni sono stati lenti a considerare i fattori ESG nell’analisi dei titoli. Tuttavia, c’è aria di cambiamento. Durante un nuovo webinar, il 28 settembre, “ESG Integration in the US Municipal Bond Market”, gli specialisti del mercato discuteranno come si stanno avvicinando all’incorporazione dei fattori ESG, partendo da una prospettiva di rischio-rendimento. Esamineranno anche i risultati del primo rapporto del PRI sull’argomento, ESG Integration in Sub-Sovereign Debt: The US Municipal Bond Market, che esamina il motivo per cui la domanda di un tale approccio sta crescendo.

Leggi il documento originale su: US municipal bonds: ESG investors play catch up