Val di Chiana : frutticoltura minacciata dal colpo di fuoco batterico

Le indagini annuali previste dalla normativa fitosanitaria, condotte nel corso della stagione vegetativa 2021, hanno rilevato la presenza di Erwinia amylovora in alcuni punti del comprensorio frutticolo della Valdichiana (AR).

Erwinia amylovora è un batterio che colpisce sia le pomacee da frutto (pero, melo) sia diverse piante ornamentali e spontanee appartenenti alla famiglia delle Rosacee come il biancospino.
Nelle piante contaminate le foglie di singole branche o dell’intera pianta imbruniscono come fossero investite dal fuoco, da qui il nome “colpo di fuoco batterico” dato alla malattia.
Il regolamento di esecuzione UE 2019/2072 che istituisce le “zone protette” da Erwinia amylovora, classifica la Regione Toscana tra le zone protette e definisce questo patogeno come “organismo nocivo da quarantena rilevante per le zone protette”. La presenza del focolaio riscontrato in Toscana è stata notificata alla Commissione europea ed agli Stati membri tramite il sistema EUROPHYT, con notifica di Outbreak n. 1303.

Leggi il documento originale su: Val di Chiana: il “Colpo di fuoco batterico” minaccia la frutticoltura