Vantea SMART (Aim) – “Le nostre persone al centro di un business al 100% sostenibile”

Un pilastro della strategia di sostenibilità di Vantea SMART è costruire un ambiente di lavoro social-oriented che promuova la sicurezza, il benessere psico-fisico e un migliore work-life balance delle proprie persone.

“Esigenze aziendali come migliorare la produttività e la qualità dei propri servizi e aumentare la propria competitività non possono trovare una risposta senza tenere in debita considerazione le necessità di lavoratori e lavoratrici”, esordisce Simone Veglioni, CEO dell’azienda romana, in un’intervista rilasciata a Market Insight.

Simone Veglioni, CEO di Vantea SMART

“E’ nostra profonda convinzione – sin dalla nostra nascita nel 1993 – che far vivere alle nostre persone un’atmosfera conviviale, a tratti familiare, sia la strada migliore per massimizzare la performance e la soddisfazione di tutti gli stakeholders”.

Dal canto suo, l’ambiente di lavoro condiziona fortemente l’esperienza del capitale umano ed è per questo che nel suo headquarter Vantea ha realizzato un bar, una cucina/ristorante e una zona relax dove facesse piacere stare e dove favorire i rapporti interpersonali tra colleghi.

“Quando le nostre persone sono in ufficio – spiega l’Ad – vogliamo far respirare loro un’aria familiare, anche eliminando anacronistiche gerarchie e formalismi”. Inoltre, “abbiamo voluto estendere questo clima positivo anche al di fuori del contesto lavorativo, proponendo e promuovendo iniziative volte alla socializzazione, allo sport, al team building e all’intrattenimento”.

E ciò è tanto più vero e fondamentale per una società di Information Technology e Cybersecurity come Vantea, che opera in un mercato altamente competitivo dove deve fronteggiare forti pressioni esterne.

“A mio avviso – prosegue il manager – oggi un ambiente di lavoro non viene più considerato favorevole soltanto in base alle retribuzioni e ai benefit elargiti, ma anche rispetto a politiche e programmi di work-life balance e welfare”. Ed è esattamente ciò che fa Vantea.

“Il nostro obiettivo è la cura e il benessere dei lavoratori e delle loro famiglie, considerando al contempo differenze e peculiarità di tutti, proprio perché la persona e la sua unicità è uno dei valori fondanti della nostra azienda”.

“Crediamo fortemente infatti che dipendenti riposati e soddisfatti sappiano fare meglio squadra e collaborare in modo corretto ed efficiente ed è per questo che abbiamo sempre promosso – ben prima dell’inizio della pandemia – lo smart working e orari di lavoro flessibili”. Pertanto, “due anni fa abbiamo subito partecipato al bando ‘#Conciliamo’ lanciato dal Ministero per le pari opportunità e la famiglia e siamo in attesa delle delibere della competente Commissione”.

Ciascuna azienda del Gruppo, sottolinea Veglioni, “non vuole rappresentare solamente un punto di riferimento nella vita professionale dei propri dipendenti, ma anche offrire supporto nella vita privata degli stessi”. Il luogo di lavoro è “un asset importantissimo nella vita di ciascuno, a cui vengono dedicati molto tempo ed energie. Ragione per cui l’azienda deve essere pronta a fornire tutto l’appoggio necessario alle proprie persone, soprattutto nei momenti di difficoltà”.

Ne è un esempio l’iniziativa di mettere il servizio di Personal Concierge – uno dei mercati in cui Vantea opera attraverso la controllata Paspartù – a disposizione dei dipendenti che ne avessero bisogno. Oppure, ancora, l’attivazione di corsi antifumo.

Al contempo, però, per una società a forte impatto innovativo è necessario massimizzare la ricchezza di idee. In questo senso, le persone sono nuovamente al centro dell’ecosistema aziendale in quanto costituiscono la risorsa strategica per eccellenza.

A tal fine, “Vantea cerca di creare team composti da persone con competenze, cultura ed esperienze diverse. Siamo infatti convinti che ciò possa contribuire a rafforzare il lavoro di squadra, la collaborazione, l’efficienza, le performance di gruppo e la crescita dei singoli”.

Non solo. Sul fronte delle pari opportunità, “le posizioni lavorative di gestione e supervisione sono in maggioranza ricoperte da donne, che sono in aumento anche nelle aree tecniche”.

Come detto, l’azienda romana opera in settori in rapida evoluzione e trasformazione in un contesto a competizione elevata. È sempre più importante quindi sapere individuare, trattenere e formare il capitale umano in modo ottimale.

“Ci impegniamo ad attrarre persone di talento e a favorirne la crescita, in particolare neolaureati e giovani professionisti, anche tramite collaborazioni con università, campus di formazione e scuole” prosegue il CEO, che ricorda con soddisfazione la lunga e proficua partnership con l’ITS Angelo Rizzoli di Milano, con cui ogni anno attiva contratti di apprendistato facendo così entrare in azienda diversi giovani studenti. “Riteniamo che questa sia una scelta lungimirante, perché responsabilizza fortemente i ragazzi che proseguono e concludono la scuola con l’impegno e la dignità di un lavoratore e la prospettiva concreta di un futuro”.

Il tutto, naturalmente, “senza trascurare le risorse già inserite in azienda, che sono destinatarie di periodici corsi di formazione ed aggiornamento mirati, volti all’accrescimento delle loro competenze”. Oltre alla formazione tecnica specifica, “in Vantea teniamo particolarmente anche al rafforzamento delle soft skills per formare al nostro interno manager – merce oggi molto rara – all’altezza di ogni situazione”.

Un ulteriore tema su cui l’Ad pone l’accento è il supporto alle comunità locali. “Per una società che fa innovazione tecnologica ed è presente non solo nel mercato italiano ma anche a livello globale, il concetto di comunità locale si estende necessariamente all’intero territorio nazionale”. E “Per noi ciò significa impegnarci a promuovere e stimolare l’impresa e la qualità italiana”. Ne è un esempio il supporto alla produzione vinicola con la campagna ‘Adotta una vigna’.

Tanto quest’ultimo esempio nell’ambito Food & Beverage – dove la società è attiva con il servizio di consegna unica nel comparto Ho.Re.Ca. – quanto i precedenti illustrano la filosofia ESG di Vantea SMART: azioni concrete a beneficio dell’ecosistema in cui l’azienda opera, che ad essa al contempo ritornano come strumenti per fare crescere il business.

“In una realtà come la nostra – conclude Simone Veglioni – possiamo essere sostenibili al 100% senza dirottare minimamente dallo scopo di lucro. Per noi i fattori ESG sono uno strumento di business, l’unico in grado di migliorare le performance economiche garantendo una crescita duratura e sostenibile”.